Menu

2016/2017 – TEATRO ELISEO

  • la-grande-stagione
    la-grande-stagione
  • la-grande-stagione_slider
    la-grande-stagione_slider

Punto di riferimento per il panorama culturale nazionale fin dai tempi di Luchino Visconti e Eduardo De Filippo, il Teatro Eliseo è oggi un’esperienza culturale a tutto campo, una factory di idee capace di trasformare fermenti in proposte, un luogo di vita radicato nella trama della capitale. In breve tempo l’Eliseo è cresciuto da luogo di spettacolo a luogo di pensiero, da palcoscenico su cui raccontare storie a fucina di emozioni ed energie.

Anche la stagione che inizia, come la precedente, è caratterizzata da una ricca proposta che abbraccia prosa, musica, cinema, letteratura, arte, economia in un continuum che consolida l’immagine del teatro come luogo vitale, accentratore sociale e culturale dove poter condividere impegno e svago, informazione e tempo libero.

I protagonisti del cartellone 2016-2017, oltre ad essere tra i più prestigiosi del panorama teatrale e cinematografico, proporranno al nostro pubblico spettacoli di grande valore in un confronto diretto e onesto con lo spettatore, percorrendo insieme un piccolo tratto di un affascinante viaggio intorno all’uomo. La programmazione scorrerà sul binario della nuova drammaturgia, nazionale e straniera, senza trascurare i grandi classici (vedi il libretto della stagione).

Concludendo, questo luogo si propone come una ‘tenda di Abramo’ dove idee e proposte artistiche trovano una collocazione, una realizzazione e, attraverso un progetto imprenditoriale, una declinazione con linguaggi differenti. Il gruppo Eliseo, infatti, contiene in sé le potenzialità (in parte già attive) per rendere cinema, editoria e teatro bacini comunicanti in grado di moltiplicare una partnership e renderla fertile su più livelli. Una realtà rara sul territorio nazionale, un’opportunità prestigiosa per la cultura del nostro paese.

Perché il teatro può diventare il luogo da cui è possibile provare a far ripartire la vita sociale e intellettuale della collettività.

Luca Barbareschi

www.teatroeliseo.com